Le TRE consistenze della vita

Chi osserva con sincerità la propria vita riconosce la possibilità di un continuo miglioramento.
Costoro possono così rendersi conto, a differenza di tanti altri, quanto sia necessario fare attenzione alle TRE CONSISTENZE della vita,  il radicamento – la fluidità – l’evoluzione, portando la qualità del proprio vivere quotidiano ad essere soddisfacente e felice.

Radicamento.

Tra le consistenze, il radicamento è la condizione che se realizzata dà alla nostra vita solidità, forza e direzione, ma anche coraggio. Il radicamento è l’aderenza con lo scopo vero della vita che per sua natura è cambiamento.
Le radici con cui nasciamo, quelle dei nostri genitori, ma anche delle generazioni addietro, ci consegnano alla vita ma poi si ha la possibilità di migliorare ogni condizione di partenza.

Chi ha “radice” nel cambiamento semplifica la vita perché individua con chiarezza la finalità del suo vivere quotidiano e pone sotto questa luce ogni suo obiettivo e attività, ogni sua relazione. Ha le idee chiare su quali azioni compiere e questo gli dà forza e tenacia nel raggiungere la meta desiderata.

Fluidità.

La fluidità è collegata alla capacità tutta da acquisire di saper diluire e sciogliere le tensioni che gli accadimenti della nostra vita tendono a produrre a livello emotivo, mentale e fisico.

Le contrazioni, le emozioni negative e i pensieri disagevoli sono il segno di tensioni generate a seguito dei nostri atteggiamenti di contrapposizione verso ciò che ci accade nel quotidiano. Acquisendo le idee e gli strumenti giusti, ci rendiamo abili a rendere fluida la nostra relazione con le situazioni della vita e anziché il duro impatto possiamo invece creare comprensione, migliore conoscenza e intelligenza da ogni evento personale, familiare e comunitario.

Evoluzione.

Le due prime consistenze sono il trampolino di lancio verso la terza condizione assolutamente essenziale per la nostra vita. L’evoluzione è lo sviluppo di se stessi, è passare da uno stato all’altro, quest’ultimo inteso come più perfezionato, migliore del precedente. Siamo potenzialmente in continua crescita.
La capacità di far fluire in noi la vita senza opporre resistenze dannose per il nostro organismo, il radicamento con l’idea esperienziale del cambiamento, ci conduce con decisione a trasformare la nostra vita considerando ogni condizione del passato e attuale solo transitoria verso quella successiva e migliorativa.

Per coloro che sono in evoluzione le esperienze del  passato non sono vissute come vincolanti e condizionanti perché sanno che tutto è in continua trasformazione e hanno un atteggiamento di tolleranza. Il passato non costituisce per loro un’ancora bloccante perché la loro attenzione è su come comprendere il presente e creare il futuro.
Il futuro è il loro miglior presente!

Maurizio Montesano counseling e coaching.

Lascia un commento