Il potenziale del cervello

Il campo di energia emesso dal cervello influenza la realtà. Il nostro cervello diffonde segnali nell’ambiente, e allo stesso modo risponde ai segnali da esso provenienti.
Il cervello genera e risponde a “campi” energetici che possono influenzare e alterare la percezione della realtà, l’umore e il comportamento. 

Il potere dei nostri pensieri.

L’influenza del campo mentale è evidente nell’effetto placebo, dove la guarigione è prodotta dalla credenza della mente che un farmaco o una procedura medica saranno efficaci, anche se il farmaco potrebbe essere soltanto zucchero o gesso e la procedura non avere alcun valore medico.
La realtà si correla ai nostri pensieri e credenze. È un principio chiamato da Einstein “azione fantasma a distanza”: quando una particella quantistica interagisce con un’altra, qualsiasi distanza le separi i loro stati meccanici rimangono agganciati.

Come funziona il cervello?

Nella vita, spesso ciò che fa la differenza è la capacità di sfruttare l’intero potenziale nascosto del proprio cervello. Dalla nascita, il nostro cervello accumula programmi mentali: istruzioni che ci dicono cosa fare e pensare in ogni situazione e che, con il tempo, iniziano a essere eseguite in modo automatico (a livello inconscio). Un meccanismo straordinario che ci permette di imparare e fare sempre più cose.

E se nel nostro cervello girassero le istruzioni sbagliate?

Ti è mai capitato di dire: “Ecco, lo sapevo che andava così!” La verità è che è “andata così” proprio perché “lo sapevi”. I Programmi Mentali sono auto confermanti: ciò significa che qualsiasi cosa pensi diviene la tua realtà.

“Due amici camminano insieme: uno pensa che il mondo sia un posto amorevole, l’altro che sia pericoloso. Improvvisamente una macchina sbanda e rischia di investirli, solo all’ultimo riescono a schivarla. Cosa dirà il primo? Questo conferma ciò che penso, il mondo è proprio un posto amorevole, ci siamo salvati per miracolo. Cosa dirà il secondo? Questo conferma ciò che penso: il mondo è proprio un posto pericoloso, c’è mancato poco che morissimo…
Chi ha ragione dei due? Entrambi hanno ragione… In base ai loro programmi mentali. E da quei programmi mentali scaturiranno decisioni diverse, futuri diversi, destini diversi.

I Livelli Sottili. 

Il premio Nobel per la Medicina 2008 Luc Montagnier ha isolato e schermato due provette, una contenente acqua e una contenente dna. Quella contenente il dna è stata irradiata in modo che la radiazione emessa arrivasse sulla provetta con l’acqua: meno di 24 ore dopo è apparsa nella provetta dell’acqua il dna presente nell’altra provetta. Indirettamente il premio Nobel ha così dimostrato che il dna si può creare dal nulla utilizzando forme di energia.

Se le frequenze possono creare il dna dal nulla utilizzando forme di energia, cosa possono fare quelle dei nostri pensieri sulla nostra vita?

(Fonti: http://www.scienzaeconoscenza.it/articolo/campo-energia-quantico-generato-dal-cervello.php, http://www.scienzaeconoscenza.it/articolo/potenziale-quantico-del-cervello.php)

Lascia un commento