Il cuore soffre in silenzio

Stralcio di un’Intervista al Cardiologo, agopuntore Dr. Alberto Lomuscio tratta dal sito: http://www.liberamente.co/cms/articles/2013/12/23/il-cuore-soffre-silenzio-intervista-al-cardiologo-%E2%80%9Cquantistico%E2%80%9D-dr-alberto

D: Lei scrive: “Il cuore soffre in Silenzio”: esistono quindi delle malattie del cuore (infarto, ischemia, etc) legate alle emozioni?
R: Il Cuore è Luce e Calore, e quando soffre non sempre riesce a manifestare il freddo dell’angoscia, perché è difficile riconoscere un cubetto di ghiaccio dentro un falò. Ma lui soffre lo stesso, e nella mia attività trentennale di cardiologo posso dire che ho visto molti più infarto legati a sofferenze emozionali, a lutti, a divorzi, a perdite emotive, che non al colesterolo alto o all’ipertensione, senza nulla togliere ovviamente alla prevenzione materiale.

D: Che cosa consiglierebbe di fare, a livello fisico e spirituale, ad una persona con il “cuore che soffre in silenzio?”
R: Guardare dentro al proprio cuore, e, senza mentire a se stessa, raccontarsi il nocciolo profondo della sofferenza che la rode dentro. Siamo noi i più bravi nasconditori del nostro “rododendro” interiore. La Verità deve sempre splendere sopra ogni cosa!

D: Qual’è il modo migliore di affrontare una malattia?
R: Andare all’essenza profonda e reale della sua esistenza, senza cadere nel tranello di dire che la bronchite è venuta perché fa freddo: e allora perché a mio fratello la bronchite non è venuta? Anche lui ha preso freddo! Ma io avevo la mia anima in disordine, e allora sono diventato più sensibile al freddo perché avevo fame di calore, di fuoco amico, e non mi è stato dato.

D: Qual’è il primo passo che una persona affetta da una malattia dovrebbe fare per cominciare un cammino di guarigione?
R: Guardare dentro se stessa, dialogare con se stessa, auto-dirsi la verità e chiedersi: “Cosa vuoi dirmi, tu malattia, cosa devo imparare da questa esperienza?

Il Counseling Emozionale ti aiuta a rigenerare le tue emozioni e trovare l’armonia che desideri nella relazione con la tua vita interiore, con gli altri, con la vita.

Richiedi un colloquio conoscitivo gratuito.

Lascia un commento