Genitori, imparare a educare

Genitori e educatori devono imparare a educare, a riconoscere le fasi dello sviluppo naturale del fanciullo, dei suoi bisogni psichici. Possono apprendere come sostenerlo nella sua auto-educazione, nella sua crescita personale e cambiamento, aprirgli la via per lo sviluppo spirituale, sostenere la sua intelligenza emotiva, considerare quanto più possibile il suo desiderio di attività e indipendenza.

La straordinaria capacità del cervello umano è data da circa 100 miliardi di neuroni e dal loro connettoma, una rete grandiosa con un enorme numero di possibili connessioni. Il cervello è diviso in due emisferi: quello sinistro controlla la parte destra del corpo e viceversa. L’emisfero sinistro controlla la scrittura, il linguaggio, la logica e utilizza un modo di pensare lineare. L’emisfero destro controlla le emozioni, la creatività, l’immaginazione, la consapevolezza spaziale.

Le scoperte neuroscientifiche ci segnalano che le proprietà cognitive sono già operanti nel cervello infantile e le informazioni che il bambino riceve incidono fortemente nella sua relazione con il mondo, modellando il carattere e il comportamento dell’adulto di domani.

Genitori: cosa significa imparare a educare?

Imparare a educare” è acquisire la capacità di stimolare le attività che coinvolgono un funzionamento coordinato degli emisferi cerebrali favorendo la dimensione intuitiva dell’apprendimento, non necessariamente lineare ma creativo.
Le esperienze dei bambini e ragazzi hanno uno straordinario significato se anziché acquisite passivamente sono da loro conquistate autonomamente.

La missione dei genitori verso i figli non è dare loro una cultura, ma sostenerli negli sforzi di vita, nello sviluppo libero della loro individualità psico-fisica.

L’arte dell’essere genitori è rendersi idonei all’educazione, superando le preclusioni e i condizionamenti generati dalla memoria delle proprie esperienze soggettive. E’ acquisire procedure cognitive e strategie efficaci che facilitino l’apprendimento dei figli in ogni situazione e dinamica.

Gli incontri di counseling educativo aiutano i genitori a predisporsi nel miglior modo possibile verso i figli.

Richiedi un colloquio gratuito.

Lascia un commento