Emozioni e Salute

Le moderne neuroscienze confermano che alcune emozioni possono essere tossiche.
La medicina cinese e altre tradizioni millenarie lo asseriscono da moltissimo tempo: EMOZIONI e SALUTE sono strettamente collegati.

Le emozioni influiscono sul nostro sistema immunitario e quindi sulla condizione degli organi vitali, potendo essere causa di malattia.

Emozioni e salute: sono sette quelle primarie classificate.

  1. Gioia
  2. Rabbia
  3. Ansia
  4. Rimuginazione
  5. Dolore
  6. Paura
  7. Spavento

Quando nella persona le emozioni diventano incontrollabili, possono indebolire gli organi interni creando uno squilibrio energetico e favorire la malattia.

Gioia: cuore.

La gioia si riferisce ad uno stato di agitazione o di sovreccitazione. L’organo referente è il cuore.
Sintomi quali sensazioni di agitazione, insonnia e palpitazioni, possono portare affaticamento al cuore.

Rabbia: fegato, stomaco, milza.

La rabbia, compreso il risentimento – l’irritabilità – la frustrazione, potrebbe portare alla pressione sanguigna elevata.  La rabbia è in grado di influenzare il fegato, con conseguente cefalea, vertigini e altri sintomi. Nel lungo periodo può portare a pressione alta e può causare problemi allo stomaco e alla milza.

Ansia: polmoni, intestino.

L’Ansia ferisce i polmoni. I sintomi più comuni di ansia estrema sono la ritenzione del respiro, la respirazione poco profonda e irregolare. Oltre ai polmoni può essere danneggiato il grosso intestino.

Rimuginazione: milza.

La pensosità o la concentrazione sono considerate il risultato del pensare troppo o di un’eccessiva stimolazione mentale e intellettuale. Qualsiasi attività che comporti un eccessivo sforzo mentale, può comportare il rischio di causare disarmonia. L’organo più direttamente a rischio è la milza.

Dolore: polmoni.

Il dolore che rimane irrisolto è in grado di creare disarmonia nei polmoni. I polmoni sono più direttamente coinvolti da questa emozione.

Paura: reni.

La paura che non può essere espressa rischia di portare alla disarmonia nei reni. La paura è un’emozione umana normale e adattativa umana. Ma quando diventa cronica e la causa non può essere individuata e risolta, allora è probabile che porti alla disarmonia.

Spavento: cuore, reni.

Lo spavento è un’altra emozione non specificamente correlata ad un solo organo. Si distingue dalla paura per la sua natura improvvisa e inaspettata. Lo spavento colpisce principalmente il cuore, soprattutto nelle fasi iniziali, ma se persiste per un certo tempo, diventa paura e si sposta ai reni.

Maurizio Montesano counseling e coaching.

Lascia un commento